FRANCESCA e NERO
La prima volta che ti ho visto eri piccolo come lo è ora la tua coda; non potevo toccarti, così cercavo con gli occhi di indovinare quanto fossi morbido, caldo e delicato... Dopo qualche settimana sono tornata a Buckandsons per fare la mia scelta; mentre la Lu mi elencava le caratteristiche tue e degli altri maschietti della cucciolata, ho gettato una prima occhiata su di voi: c´era un cucciolo che mangiava, un altro girellava annusando qua e là e poi c´eri tu: fermo, a sedere. E mi guardavi. "Non è possibile" ho pensato: "mi sta guardando...allora è lui". Così ci siamo scelti. Ora hai quasi 2 anni e sei un bellissimo esemplare di bulldog inglese, ma io questo non lo vedo: io ti guardo con gli occhi del cuore e vedo il cane che un giorno ha lasciato docilmente che, disperata, mi aggrappassi alla sua testa e piangessi su di lui, vedo il cane che mi ha spinto i polpacci col muso per aiutarmi a camminare quando non avevo più voglia di trovare una soluzione, vedo il tuo cuore grande che si emoziona fino all´estremo quando torno a casa dopo qualche giorno di assenza, vedo il cane che ha dimostrato di poter sfidare chiunque per difendermi, vedo l´instancabile e paziente compagno di giochi dei miei figli, vedo il cane che non va a dormire se prima non gli faccio l´ultima coccola della sera, e sento dentro al cuore che sono privilegiata ad averti qui con me. Ti guardo adesso mentre dormi sotto la scrivania con la tua coperta in bocca, completamente perso nei tuoi sogni di cane e del tutto inconsapevole di essere un grande pezzo di storia: mi piace ripensare a quel tuo antenato che un giorno lontano ha lasciato l´Inghilterra attraversando la Manica su una nave, è sbarcato chissà dove ed ha continuato la sua lunga strada per anni ed anni fino ad arrivare a Buckandsons, dove una donna unica e speciale crea i bulldog unici e speciali come sei tu. A questa persona, a te Luana io sono grata e ti ricorderò sempre, perché hai realizzato un mio grande desiderio dandomi il bulldog dei miei sogni, e lasciando che io mi goda tutti i giorni della sua vita questo cane incredibile che è, e resterà sempre, il TUO Buckandsons. francesca e nero