Patologie del Bulldog Inglese: la SINDROME DEL CUCCIOLO NUOTATORE

La sindrome del cucciolo nuotatore è relativamente frequente nel bulldog inglese e tendenzialmente, se si conosce il modo in cui affrontarla, ha esiti positivi.
Manifestazione: i cuccioli non riescono ad alzarsi sulle zampe e invece di camminare "nuotano" strisciando cioè sulla pancia, simulando l'atto del nuotare. Il loro peso, associato al fatto che non riescono ad alzarsi per lungo tempo, da origine ad un torace piatto: è quindi facile avvertire, alla palplazione, il costato laterale “appuntito” e non arrotondato.
In presenza di questa patologia occorre:

1) collocare, nel luogo in cui i cuccioli dormono, dei rotolini in modo tale che anche quando dormono abbiano le gambe non divaricate (come invece normalmente succede nei cuccioli nuotatori). Se questi rotolini sono posizionati paralleli tra loro, ed alla giusta distanza, l’ideale è cercare di far dormire i cuccioli su un fianco, sostenuti dietro e davanti da questi oggetti;

2) far notevolmente calare di peso i cuccioli;

3) preparare una palestra, cioè un luogo dove il cucciolo entri di misura, a gambe unite, in modo che nello sforzo di alzarsi, incontri un ostacolo (laterale) che gli impedisce di divaricare le gambe. Così facendo il cucciolo esegue una sorta di ginnastica attiva e apprende piano piano la giusta postura;

4) alcuni autori suggeriscono di legare le zampe posteriori del cucciolo, sempre con l'ottica di impedire che esse si divarichino e quindi nuotino; personlamente non utilizzo questo metodo perchè risulta un troppo coercitivo per un cucciolo. E' meglio, secondo la mia esperienza, la ginnastica attiva;

5) molto importante è massaggiare i polpastrelli dei cuccioli: per questo va molto bene una spazzola morbida;

6) infine, è importante mettere sotto il corpo dei cuccioli (sempre nel luogo in cui dormono/giocano) un tappetino su cui non scivolino; vanno benissimo quelli antiscivolo da doccia, tappetini di erba finta, qualsiasi cosa insomma che crei un attrito;

Di solito, una volta che il cucciolo riesce ad alzarsi, la patologia regredisce senza postumi; tanti cuccioli nuotatori hanno calcato, vincenti, i ring delle piu’ prestigiose esposizioni.

Leggi anche:

cistiinterdigitali

Il Killitam

demodettica

Calore e falso calore

pododermatite

Gravidanza isterica

alpeciaciclica

Otoematoma